Annotazioni, Preludio pt. 2

Abitavamo in un monolocale piccolissimo al quinto piano di un vecchio palazzo. Una cucina microscopica, il bagno, un tavolino con tre sedie e pochi mobili. Solo il letto l'hai voluto enorme, due piazze e mezzo al centro della stanza. "Voglio vivere su questo letto per il resto della nostra vita, non ci serve altro", dicevi,... Continue Reading →

Veronica Franco, la cortigiana onesta.

Quando armate ed esperte ancor siam noi, | render buon conto a ciascun uom potemo, | ché mani e piedi e core avem qual voi; | e se ben molli e delicate semo, | ancor tal uom, ch'è delicato, è forte; | e tal, ruvido ed aspro, è d'ardir scemo. | Di ciò non se... Continue Reading →

Mario Sepe: l’uomo dentro l’artista

Ho “incontrato” per la prima volta Mario Sepe scorrendo distrattamente la home di Facebook. Un’immagine casuale, una fotografia in mezzo alle altre. Un’opera,  curve disegnate su una tela, tutto qui. Eppure. Eppure d’istinto ho provato qualcosa. Rapimento, commozione, curiosità, turbamento. E allora di fotografie ne ho cercate altre, ed altre ancora, e a quel punto... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: